Più di 100 studenti per dire Noi #CiSiAMo

December 12, 2018

Si è concluso al liceo Classico Linguistico G. Carducci di Viareggio il progetto di alternanza scuola-lavoro dal titolo Ci Si.A.Mo. – Cittadini Sino al Midollo, volto a sensibilizzare gli studenti alla donazione del midollo osseo e a coinvolgerli direttamente nella promozione della donazione tra i loro coetanei delle altre classi. Il progetto, che ha coinvolto più di 100 studenti (una classe, la IVA, di formatori detti “peer educator” e quattro classi a cui erano diretti gli incontri), si è concluso pochi giorni fa ma ha avuto inizio il 20 settembre 2018, durante la Settimana della Donazione del Midollo Osseo, con la visita agli studenti della classe IV A del Classico da parte di Edgar, un ragazzo venezuelano di diciotto anni che grazie ad ATMO ha avuto la possibilità di curarsi e di sottoporsi al trapianto di midollo osseo in Italia.

Edgar ha raccontato la sua storia, condividendo con i ragazzi i momenti più intensi del suo percorso, riuscendo a trasmettere il coraggio e la forza con cui ha affrontato la malattia.

 

Dopo questo incontro che ha colpito ed emozionato profondamente gli alunni della classe, gli appuntamenti successivi si sono concentrati sulla formazione degli studenti della IV A sulle tematiche dei diritti umani e in particolar modo sul diritto alla salute, che ancora oggi non è garantito a pieno nella maggior parte dei paesi del mondo. Basti pensare che, secondo le stime di Childhood Cancer International, in tutto il mondo ogni anno sono più di 250.000 i bambini e gli adolescenti colpiti da patologie onco-ematologiche come la leucemia, ma solo 6 su 10 sopravvivono alla malattia, a causa dell’impossibilità di sottoporsi al trapianto di midollo osseo, della difficoltà di reperire i farmaci chemioterapici o per via dei costi inaccessibili delle cure. Per questa ragione sin dalla nostra nascita siamo promotori di un programma di cooperazione sanitaria internazionale che ha permesso di realizzare 392 trapianti di midollo osseo e di assistere e curare in Italia 487 pazienti venezuelani e italo-venezuelani con la leucemia e altre patologie onco-ematologiche, grazie al sostegno dello Stato Venezuelano attraverso PDVSA, la principale compagnia del paese.

Inoltre dal 2017 abbiamo inaugurato il progetto SaVe Me², che ad oggi ha dato a 14 bambini degli ospedali di Especialidades Pediátricas di Maracaibo e J.M. de los Ríos di Caracas la possibilità di beneficiare delle cure chemioterapiche per un anno intero.  

 

Oltre alle tematiche del diritto alla salute e della cooperazione, nell’ultima fase del progetto gli studenti hanno approfondito il tema della donazione del midollo osseo, grazie alla partecipazione e all’adesione al progetto da parte dei volontari di ADMO Viareggio, l’Associazione Donatori di Midollo Osseo, che hanno sensibilizzato gli studenti della IV A su quanto sia fondamentale la donazione del midollo osseo da parte di tutti, in particolare dei più giovani, dato che solo un donatore su centomila risulta compatibile al cento per cento e solo chi ha tra i 18 e i 35 anni può iscriversi all’IBMDR, il Registro Nazionale dei Donatori di Midollo Osseo.

 

Terminata la fase di formazione dei peer educator (educatori alla pari), gli studenti della IV A si sono divisi in gruppi e sono diventati loro stessi i formatori degli altri alunni del Liceo: un’esperienza in cui hanno avuto la possibilità di organizzare e realizzare una serie di incontri nelle classi dell’Istituto, per sensibilizzare i loro coetanei sulla donazione del midollo osseo. Gli studenti hanno avuto così l’opportunità di condividere in prima persona con i loro amici e compagni di scuola ciò che avevano appreso in precedenza, migliorando al contempo le competenze nell’ambito della progettazione dei laboratori didattici, le proprie abilità nel parlare in pubblico e nel lavorare in gruppo.

Un progetto durato complessivamente più di 40 ore, che ci ha soddisfatto in pieno! I ragazzi della IV A non solo sono stati fantastici, ma il 70% degli studenti ha espresso la volontà di iscriversi al Registro dei Donatori di Midollo Osseo e di diventare un potenziale donatore al compimento dei 18 anni.

 

Anche tu puoi diventare un cittadino sino al midollo e 

iscriverti al Registro Nazionale dei Donatori di Midollo Osseo. 

Scopri come con la storia di Luca e Camila!

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

#DiamoRadiciAllaSperanza

February 11, 2019

1/4
Please reload

Post recenti

February 11, 2019

November 28, 2018