Dall'altra parte del vetro: storia di un clown di corsia 

Il naso rosso da clown si muove nelle mani di Julio, mentre gli occhi guardano quell’oggetto muoversi delicatamente tra le dita, il pensiero si perde tra i ricordi, torna al suo paese, il Venezuela, a San Cristobal, ai colori dei palloncini, all’allegria regalata, ai sorrisi conquistati e strappati alla noia di un ricovero in ospedale.
 

Julio è un clown di corsia, ha iniziato a farlo da ragazzo, come volontario per l’associazione Doctor Yaso.
Ci spiega che indossare il naso rosso non è un semplice gesto, è quasi un rituale, non si indossa una maschera, al contrario, si libera la parte più vera e profonda di noi stessi, mettendo da parte la maschera che indossiamo tutti i giorni per affrontare la vita quotidiana.
Ci si presenta così, privi di difese ma sicuramente più veri e leggeri, di fronte a quei bambini e quegli adulti che forse più di tutti hanno bisogno di un momento di svago, di distogliere la mente, di ridere, di farsi circondare dalle bolle di sapone, di veder scomparire le pareti dai colori tenui che li circondano al comparire del rosso vivo di quel naso a sfera.

 

La storia di Julio è la storia di un capovolgimento, dopo aver tante volte aiutato chi stava dietro al vetro di un’unità di trapianto, impegnato nella dura lotta contro un cancro, lo scorso anno gli è stata diagnosticata la leucemia, si è trovato così a vivere sulla propria pelle la forte pressione che si prova a trovarsi “dall’altra parte del vetro”.
 

La sua vita ha subito un’accelerazione repentina: la diagnosi in Venezuela, la necessità di un trapianto di midollo osseo, l’ingresso nel nostro programma di cooperazione sanitaria, il viaggio in Italia, il suo trapianto di midollo all’ospedale San Raffaele di Milano.
 

Julio ci racconta la sua lotta ancora in corso, il suo vedersi e confrontarsi ogni giorno con uno specchio inaspettato, si racconta come è solito fare, con il coraggio delle parole e l’onestà indifesa dello sguardo, con una maschera che si toglie per svelare tutto se stesso: un naso rosso con un gran sorriso.